Mausoleo

Nella necropoli posta all’esterno del lato est delle mura sorge un monumento funerario, oggi in parte interrato e inclinato a sud: l'altezza originaria supera verosimilmente i dieci metri rispetto all’antico piano di campagna.


Ritenuto a lungo il rudere del faro di Luni, è stato privato del suo rivestimento esterno ed eroso dagli agenti atmosferici. 


Si compone di un basamento a base quadrata, di 11 metri di lato e oltre 2,50 metri di altezza, e di un corpo cilindrico articolato in otto nicchie destinate a ospitare statue e urne cinerarie. 


Scopri la storia della città di luna

La colonia romana di Luna ha avuto una vita lunga più di mille anni. I Romani iniziano ad occupare il territorio su cui sorge la città agli inizi del II sec. a.C. per istituire una testa di ponte in vista della conquista della Spagna. Nel 177 a.C. duemila cittadini romani partecipano alla fondazione della colonia di Luna patrocinata dai triumviri M. Emilio Lepido, P. Elio Tuberone e Gn. Sicinio; a ciascun colono sono assegnati 13 ettari in un’area compresa indicativamente tra il fiume Magra e l’attuale Comune di Pietrasanta.